Token AEVO, Arbitrum e Render vicini allo sblocco. Bitbot guadagna slancio

Avatar

Le criptovalute più popolari si trovano ad affrontare l’incertezza, poiché gli investitori anticipano l’imminente sblocco dei token, che potrebbe comportare un’ulteriore diluizione. Domenica il token ARB di Arbitrum è stato scambiato a 1 dollaro, segnando un calo di oltre il 58% rispetto al suo picco nel 2023 e posizionandosi vicino al punto più basso dal 1° dicembre dello scorso anno.

Il miglior token continua a sbloccarsi

Il token AEVO appena lanciato è crollato a circa 1,20 dollari, il livello più basso mai registrato, crollando di oltre il 68% rispetto al livello più alto di quest’anno.

Render Token (RNDR), d’altro canto, ha dimostrato una notevole resilienza in mezzo alle turbolenze del mercato. È salito fino a un massimo di 11,5 dollari, l’oscillazione più alta dal 27 marzo, segnando un incredibile aumento del 75% rispetto al livello più basso di aprile. Questa traiettoria ascendente, alimentata dalla crescente domanda di asset di intelligenza artificiale (AI), quest’anno lo avvicina al livello più alto.

Queste criptovalute saranno sotto i riflettori questa settimana, siccome gli investitori si concentreranno sui prossimi sblocchi dei token. Lo sblocco dei token è una situazione in cui più monete vengono rilasciate sul mercato come parte della loro tokenomics, portando, così, a una sostanziale diluizione man mano che si introducono sul mercato.

I dati di TokenUnlocks mostrano che AEVO rilascerà oltre 827.000 token il 15 maggio, una quantità considerevole dal momento che AEVO ha 110 milioni di token in circolazione e, se il dato è corretto, significa che la rete avrà un sostanziale eccesso di offerta.

Arbitrum, il più grande network layer-2 sul mercato, terrà il suo evento di sblocco dei token il 16 maggio. Rilascerà oltre 92,6 milioni di token, una cifra anch’essa notevole poiché ha oltre 2,6 miliardi di token in circolazione.

Render, una piattaforma che offre GPU decentralizzati, sbloccherà il suo token venerdì e rilascerà oltre 8,4 milioni di token equivalenti allo 0,20% della sua fornitura.

Gi altri popolari network che attueranno presto lo sblocco dei token sono Aptos (APT), Pendle, ApeCoin, Manta e Oasis Network.

Prosegue la vendita di token BitBot

Nel frattempo, BitBot, una piattaforma blockchain in arrivo, sta andando bene così come la vendita di token che prende sempre più slancio.

I dati mostrati sul suo sito web mostrano che ha raccolto oltre 3,3 milioni di dollari da investitori globali. Questa cifra lo rende uno dei token più popolari sul mercato e, ora che è entrato nella sua 13a fase,  la vendita dei suoi token è prossima alla fine. La parte finale della vendita sarà la quindicesima tappa.

BitBot è una piattaforma che cerca di diventare il principale attore nel settore del trading di criptovalute. Fornirà un bot di Telegram che aiuterà migliaia o milioni di persone a guadagnare denaro scambiando quotidianamente queste risorse.

BitBot sarà un bot Telegram unico per tre ragioni principali. Innanzitutto, oltre alla normale analisi tecnica, avrà caratteristiche uniche di intelligenza artificiale che dovrebbero aumentarne la precisione.

In secondo luogo, il network sarà non-custodial, ovvero non avrà accesso ai dati e ai fondi degli utenti. In terzo luogo, sarà alimentato da $BITBOT, un token crypto che avrà più funzionalità quali la condivisione delle entrate e le funzionalità di governance. Puoi acquistare il token $BITBOT qui .


Source link

Total
0
Shares
Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Previous Post

GameStop tops Bitcoin’s yearly gains in one day — Will GME spark an altcoin rally?

Next Post

Peter Thiel’s VC, Vitalik Buterin back $70 million raise for Polymarket

Related Posts